Centro per lo studio e la selezione del
Molosso del Tibet originale

Standard China National Kennel Club

Traduzione dall'originale a cura di Manfredi Picca e Liu Yaniping.
Tutti i diritti riservati.

Lo standard della Repubblica Popolare Cinese - Ministero delle Politiche Agricole

Redattori: Associazione Zootecnica Cinese, Associazione Zootecnica del Tibet
I principali redattori: Shen Guang, Su Peng, Zhou Chunhua, Phạm Quynh, Zhang Xiaofeng, Kelsang Dawa.
Data di entrata in vigore: 01-09-2010

 

 

1 – L’Ambito

Lo standard descrive le caratteristiche fondamentali del Mastino Tibetano: la definizione, l’aspetto esteriore, la classificazione, la razza.
Lo Standard può essere utilizzato per l'identificazione e la registrazione della razza ed anche per la classificazione del Mastino Tibetano.

2 - I Termini Tecnici e Le Definizioni

La Razza (breed)
Possiede certo valore economico ed ornamentale, possiede un origine comune con alta uguaglianza dei caratteri principali, possiede stabilità sull'ereditarietà.

Il Mastino Tibetano (TM)
Il Mastino Tibetano è originario dell'altopiano del QingZang. Dopo un lungo periodo di allevamento e addomesticamento da parte di pastori e appassionati, è divenuto un cane da lavoro grande e alto, intelligente e leale, con un carattere risoluto e fermo e una grande forza d'animo.

Il Mastino Tibetano per la riproduzione
Si tratta dei soggetti approvati dopo la valutazione dell'Associazione Zootecnica Cinese. I maschi sopra la Classe B (Classe B compresa) e le femmine sopra la Classe C (Classe C compresa), sani ed esenti da malattie genetiche, possono essere utilizzati per la riproduzione.

Registrazione del Mastino Tibetano
La registrazione serve alla conservazione della razza del Mastino Tibetano e alla sua gestione di allevamento. I dati riguardano l’origine, il pedigree, la struttura morfologica, l'aspetto ecc. degli ZangAo qualificati, e vengono registrati su documenti specifici e memorizzati in un database dedicato. La registrazione è un lavoro fondamentale sia per l'allevamento che per proteggere la razza ZangAo.

La registrazione degli ZangAo in tutta la Cina viene organizzata ed effettuata dall'Associazione Zootecnica Cinese; ai discendenti degli esemplari registrati viene rilasciato il pedigree. Riferimento all'Appendice A.

manfredi picca sheng guan

Manfredi Picca con Sheng Guan, presidente del comitato di redazione dello standard del CNKC, venuto in Italia per visitare il centro Amdo Khyi

3 - Le Caratteristiche Specifiche della Razza
Il Mastino Tibetano è un cane grande, alto, dotato di robusta ossatura e di struttura ben proporzionata. La lunghezza del corpo è leggermente superiore dell'altezza al garrese, muscoloso. Testa grande, fronte larga, espressione seria. Pelo di doppio strato. Esistono due tipi, il pelo lungo (tipo leone) e il pelo corto (tipo tigre). Il tipo a pelo lungo ha il pelo lungo sopra la testa, il collo e la schiena. Il suo carattere è forte, fermo, audace, onorevole, orgoglioso. Il movimento è svelto e vigoroso, dotato di grande potenza e resistenza. Possiede una grande memoria.

Comportamento
Le caratteristiche tipiche della razza sono: alto senso di vigilanza, alto senso del territorio, estremamente fedele al padrone, spiccato senso del nemico verso gli sconosciuti, bravo a proteggere il padrone e i beni del padrone.

La Testa
Testa grande, fronte larga, orecchie basse, scendono in avanti sul muso, a forma di lettera V, lunghezza simile alla larghezza. Gli occhi sono di grandezza media, di colore marrone scuro, a forma di mandorla, sguardo profondo. La bocca è corta e quadrata, la mascella superiore è molto forte. Le labbra superiori sono moderatamente cadenti, le labbra inferiori sono pendenti, la pelle sul muso è abbondante e forma delle rughe. Il tartufo e le labbra sono di colore nero, il tartufo è largo, le narici rotonde, l’espressione seria e onorevole.

Il Collo
Collo robusto, di lunghezza giusta, con pelo pieno e spesso; la pelle sotto al collo è abbondante e cadente, formando pieghe (giogaia).

Il Torso
Torso robusto, muscoloso e pieno, di lunghezza giusta, schiena dritta di larghezza costante, profondo petto largo con costole ben aperte, breve e forte vita, addome leggermente retratto.

Arti Anteriori
Spalle muscolose, scapola moderatamente inclinata, l'osso dell'anca e la scapola sono sostanzialmente di uguale lunghezza, angolo leggermente maggiore di 90 gradi tra di loro. Zampe anteriori muscolose con ossa sviluppate, i due arti anteriori sono paralleli l'uno all'altro, i gomiti sono rivolti verso dietro. Piedi da gatto grandi ma proporzionati al corpo.

Arti Posteriori
Arti forti e robusti, tendini forti, muscoli pieni, ossa ben sviluppate. Viste da dietro le due zampe sono diritte e parallele; le cosce sono larghe e grandi. L'articolazione del ginocchio è moderatamente piegata, il garretto è forte, i piedi da gatto.

La Coda
Di lunghezza media, grande, il pelo è lungo, portata piegata sulla schiena a forma di fiore crisantemo. Quando la coda è portata bassa la punta è arricciata. Attaccata in alto.

Il Mantello
Pelo di doppio strato. Il pelo di copertura è spesso e duro, pieno. La lunghezza del pelo del tipo a pelo lungo è 8-30 cm. La lunghezza del pelo diminuisce in base alle diverse parti del corpo nel seguente ordine: collo, schiena, corpo, gambe, testa. Il pelo sopra la testa e sul collo è lungo e spesso, il tipo pelo corto non ha il pelo di decorazione, però non c'è differenza evidente nella lunghezza del pelo sulla coda tra i due tipi. Il pelo è composto da due strati, il sotto pelo morbido e lanoso che possiede una buona capacità di mantenere il calore e lo strato di copertura lungo e spesso, lucido.
Questa razza perde il pelo a seconda cambio di stagione e del cambio di temperatura. Il maschio ha pelo più folto e lungo della femmina.

Colori:

• Il nero focato:
Testa, schiena e ventre sono neri; arti, bocca e l'interno delle zampe posteriori sono rosso/marrone o gialli. Sugli occhi ci sono due punti focati. E' preferibile che la stella bianca sul petto sia piccola.

• Il giallo o rosso:
Tutto giallo, giallo paglierino, giallo oro, giallo arancio, rosso. E' preferibile che la stella bianca sul petto sia piccola.

• Il bianco:
Tutto bianco, il naso rosa, senza macchie di colore è preferibile.

• Il nero:
Tutto nero; sotto il collo e sul petto ci possono essere macchie bianche. 

• Altri colori:
I colori sopra detti sono i più diffusi. Tra gli altri colori esistono il grigio, il blu lupo ecc.

Taglia e proporzioni
Il maschio deve essere alto più di 66 cm, la femmina più di 62 cm, più è alto e ben proporzionato e meglio è.
Lunghezza del corpo deve essere leggermente superiore all'altezza, la proporzione è 10:9.

4 - Le Caratteristiche Fisiologiche

• La maturità sessuale e la durata della vita:
La femmina raggiunge la maturità sessuale ad 8 mesi. All'età di 2 anni completa la maturazione fisica. Il maschio matura sessualmente a un anno di età, la crescita fisica è completa all'età di 3 o 4 anni. La durata della vita è di circa 13 anni, qualche esemplare può arrivare a oltre 18 anni.

• La riproduzione:
La femmina va in calore una volta all’anno, il periodo di gestazione è di circa 60 giorni e partorisce 6-8 cuccioli.

5 - Le specifiche di adattamento
Resistente al freddo, buon adattamento, resistente alle malattie. Buon appetito e normale crescita  anche sotto i 5000 metri di altezza e tra -30 e +35 gradi centigradi, buona capacità di riproduzione.

6 - Le regole di valutazione
Vedi Appendice B.

7 - Le regole di classificazione
Vedi Appendice C.

8 - Il metodo per la misurazione
Vedi Appendice D.

 

(I Documenti di Regolamento)

La Registrazione della Razza Tibetan Mastiff

 

1 - Organizzazione
La registrazione della razza Mastino Tibetano viene organizzata dall'Associazione Zootecnica Cinese, loro enti affiliati e dagli enti autorizzati.

2 - Procedura La registrazione della prima (No.1) generazione di Tibetan Mastiff Si tratta della registrazione di cani con un pedigree poco chiaro o assente ma con i caratteri morfologici rispondenti allo standard del Tibetan Mastiff. Questo lavoro può essere fatto in allevamento o attraverso l’organizzazione dell’Associazione sempre con la presenza di due verificatori. Dopo il riconoscimento e le firme dei verificatori, il chip viene inserito e viene rilasciato il Certificato di Pura Razza Tibetan Mastiff. La registrazione di un cucciolo di Tibetan Mastiff:

Si riferisce alla registrazione dei discendenti dei cani già registrati e con un pedigree valido e chiaro. Questo lavoro può essere fatto in allevamento, o anche attraverso l’organizzazione dell’Associazione.

La procedura è la seguente:

  1. Presentazione del certificato di riproduzione dei genitori:
  2. Bisogna presentare il Certificato di Accoppiamento con la firma del proprietario del cane femmina e con allegata la fotografia dell'accoppiamento come testimonianza per la registrazione.
  3. Rilasciato del certificato di registrazione e del pedigree:
  4. Al cucciolo tra i 50 ed i 90 giorni di vita viene inserito il microchip. Il Certificato di Pedigree del Tibetan Mastiff viene rilasciato dall'Associazione dopo la consegna di un modulo di richiesta accompagnato dal una foto dell'accoppiamento e dal Certificato di Accoppiamento.

3 - Il Microchip
Un microchip viene inserito nel Mastino Tibetano dopo la registrazione, il DNA degli esemplari grado A viene conservato, mentre per gli altri cani di diverso grado il deposito del DNA è una scelta opzionale.

1. 4 - Cambiamenti anagrafici
Bisogna comunicare all'Associazione il cambiamento di proprietà, di nome, oppure il decesso di un Tibetan Mastiff registrato.

(I Documenti di Regolamento)

La Registrazione della Razza Tibetan Mastiff

 

1 - La valutazione della testa 

 

PARTI

ANATOMICHE

STANDARD DI VALUTAZIONE

PUNTEGGI

STANDARD

1

Cranio

Largo, piatto, leggermente arrotondato in alto, fronte evidente.

15

2

Occhi

Occhi di colore marrone scuro,  la tonalità più scura è preferibile, di forma a mandorla, di grandezza media, sguardo profondo e con spirito.

10

3

Muso

Muso corto e diritto, tartufo largo, il colore più nero possibile.

10

4

Orecchie

Di forma a “V”, la larghezza è simile alla lunghezza, scendono sulle guance. Le orecchie sono grandi, la larghezza tra le due deve essere abbondante; le orecchie troppo basse sono considerate una difetto.

10

5

Bocca

Larga e corta, di forma quadrata, labbra di colore nero, le labbra superiori coprono quelle inferiori. La bocca troppo stretta o la parte superiore troppo corta sono considerati difetti.

15

6

Denti

I denti in buona ordine, chiusura a forbice o tenaglia, 42 denti senza nessun mancanza (6/6; 2/2; 8/8; 4/6). La mandibola in avanti (prognatismo) viene considerato  un difetto. 

10

7

Tutta la testa

Espressione seria,  possono essere presenti delle rughe ma non eccessive. Esistono il tipo tigre e il tipo leone. Il tipo leone è simile  al leone con pelo molto lungo sopra la testa e sul collo; il tipo tigre assomiglia ad una tigre, il pelo è corto.

30

 

2 - La valutazione del corpo

 

PARTI

ANATOMICHE

STANDARD DI VALUTAZIONE

PUNTEGGI

STANDARD

1

Collo

Collo grosso, di lunghezza media, muscoloso, la pelle sulla gola è cadente,  coperto di  pelo folto.

10

2

Petto

Petto largo e profondo, il petto che scende  fino al gomito è il migliore. Il più disceso del gomito è inferiore ma preferibile rispetto al petto  più alto del gomito. Costole resiliente.

10

3

Schiena

La schiena è larga e piatta, di larghezza costante, la vita corta ma forte. La schiena curvata (cifosi) o schiacciata  (lordosi)  vengono considerate un grave difetto.

10

4

Groppa

Groppa larga e corta, leggermente inclinata, molto muscolosa.

10

5

Arti anteriori

Arti anteriori robusti e forti, diritti e paralleli, le spalle leggermente inclinate all'indietro. I piedi sono grandi e grossi, rotondi, le dita serrate, i cuscinetti sono spessi e resistenti, la forma dei piedi è da gatto.  Le dita da lupo  possono essere un difetto eliminatorio.

15

6

Arti posteriori

Forti e muscolosi, ossatura robusta. Guardandoli da dietro, gli arti  posteriori sono diritti e paralleli. Guardandoli di lato, gli arti sono larghi e lunghi. Le ginocchia sono inclinate, ben abbinate con le zampe anteriori. 

15

7

Coda

Di lunghezza media, non più lunga del ginocchio,  grande, munita di pelo lungo (anche il tipo a pelo corto ha un pelo decorativo abbastanza lungo sulla coda).  Attaccata in alto. La coda è portata ricurva sulla schiena quando il cane è  in piedi o in movimento; quando la coda viene portata bassa, la punta deve essere ricurva. Viene considerato un grave  difetto quando la coda non curva quando è portata bassa o non può essere abbassata.

10

8

Misure

La proporzione tra la lunghezza e l'altezza del  corpo è 10:9. Il maschio deve essere almeno  66 cm. di altezza, la femmina almeno 62 cm. Sono considerati gravemente difettati i cani con  altezza di 2 cm.  inferiore a quella indicata dallo standard. Più il cane è grande e alto e meglio è.

20

 

3 - La valutazione del pelo

 

PARTI

ANATOMICHE

STANDARD DI VALUTAZIONE

PUNTEGGI

STANDARD

1

Colore

Tra i  4 colori principali non c'è una differenza di pregio o difetto.
Nero focato con focature gialle o marroni: testa, schiena e  pancia neri; gambe, bocca, l’interno degli arti marrone, giallo o rosso; due puntini sugli occhi. Il fiore/macchia bianca sul petto più è piccolo e meglio è. 

Giallo o rosso: integralmente di colore giallo oro, giallo albicocca, giallo paglia, giallo arancio, rosso/marrone. Il fiore/macchia bianca sul petto più è piccolo e meglio è.

Bianco: integralmente bianco, il tartufo è di colore rosso /rosa, senza macchie di colore  è preferibile.

Nero: integralmente  nero, sotto al collo o sul petto  puo esserci un fiore/macchia bianca.

Grigio o grigio blu: viene accettato, più è puro e meglio è,  le macchie  bianche sui piedi sono  un difetto.

25

2

Qualità

Il sotto pelo è morbido e lanoso, mantiene bene la temperatura.  Il pelo di copertura è più grosso, lungo e lucido. La qualità del  pelo è molto importante, il pelo riccio, ondulato o vellutato sono considerati gravi difetti.

25

3

Quantità

Pelo di doppio strato,  più è  abbondante e  meglio è. Il pelo del  maschio è più folto  di quello della femmina. Perde o cambia il pelo in base alla  stagione e alla  differenza di temperatura durante l'anno.

25

4

Lunghezza

La lunghezza del pelo del tipo a  pelo lungo è di circa 8-30 cm. La lunghezza del pelo sul corpo diminuisce nel seguente ordine: collo, coda, schiena, corpo, zampe, muso. Il pelo sopra alla testa è lungo e abbondante;  il tipo a pelo corto ha il pelo sulla schiena più corto, il pelo decorativo non è evidente. Il maschio  ha il pelo più lungo di quello della femmina.

25

 

3 - La valutazione del movimento 

 

PARTI

ANATOMICHE

STANDARD DI VALUTAZIONE

PUNTEGGI

STANDARD

1

L'anima

La tempra

Serio e maestoso; di volontà ferma e ferrea; coraggioso e fedele; vivace. Il carattere timido e inutilmente aggressivo  sono considerati dei gravi difetti.

40

2

Il movimento

  1. Gli arti anteriori si tendono mentre quelli posteriori spingono; il passo è fermo e forte; il movimento è veloce; le quattro gambe tendono verso il punto centrale del corpo e mentre corre, lascia una sola traccia chiara di orma (single track).
  1. Quando è in movimento, la spinta degli arti posteriori  è molto importante.
  1. Quando è in movimento, la testa ed il collo devono essere in precise posizioni:  troppo in  avanti o troppo in alto significa che  la posizione delle spalle non è corretta.
  1. Mentre sta in piedi o in movimento, la coda deve sempre essere portata sulla schiena, questa è la dimostrazione della buona struttura del corpo e del giusto spirito.

60

(I Documenti di Regolamento)

La Classificazione Generale

 

1 - Tabella dello standard per la classificazione 

CLASSIFICAZIONE

PUNTEGGIO

NOTAZIONE

Super A

≧ 360 punti

Ogni singolo capitolo deve essere oltre 90 punti. Almeno il 30% dei discendenti devono essere di grado A o il 75% dei discendenti di grado B, nessun discendente di  grado D.

A

330~359 punti

Ogni singolo capitolo deve essere oltre  80 punti. Almeno il 50% dei discendenti devono essere di  grado B, nessun discendente di grado D.

B

300~329 punti

Ogni singolo capitolo deve essere oltre 70 punti. Almeno il 30% dei discendenti devono essere di grado B o il 90% dei discendenti di grado C.

C

270~299 punti

Ogni singolo capitolo deve essere oltre  60 punti.

D

240~269 punti

Ogni singolo capitolo deve essere oltre  60 punti.

Non Qualificato

≦239 punti

 

 

  • Non è possibile assegnare il titolo di Super A senza fare la valutazione dei discendenti.
  • I maschi oltre la Classe B (B incluso) e le femmine oltre la  Classe C (C incluso) possono essere utilizzati per la riproduzione.

 

2 - La Valutazione Dei Discendenti

La valutazione e classificazione del  grado dei cani adulti vengono decisi anche dalla qualità dei loro discendenti.

  • Grado Super A: almeno il 30% dei discendenti deve essere di grado A e nessuno di grado Non Qualificato.
  • Grado A: almeno il 50%  dei discendenti devono essere di grado B e nessuno di grado Non Qualificato.
  • Grado B: almeno il 30% dei discendenti devono essere di grado B, solo pochi possono essere di grado non qualificato.
  • Grado C: la maggior parte dei discendenti sono di grado C,  solo pochi sono di grado Non Qualificato.
  • Grado D: la maggior parte dei discendenti sono di grado Non Qualificato.

 

3 - Le Regole Della Classificazione 

  1. La valutazione viene fatta da un gruppo di valutazione tecnica.
  2. La valutazione avviene in base alla struttura morfologica, al comportamento, al colore del  pelo, alle  misure e alla  qualità dei discendenti ecc. Anche il  pedigree dei genitori viene preso in considerazione.
  3. La valutazione del Tibetan Mastiff viene fatta 3 volte: all'età di un anno, due anni e tre anni. All'età di un anno viene fatta la valutazione elementare in base al pedigree, alla struttura, al movimento, al colore del  pelo e alla  La valutazione non viene più fatta dopo l'età di otto anni, però il grado  può cambiare in base alla  qualità di discendenti.
  4. Solo i maschi di grado B o superiore e sani, e le femmine di grado C o superiore e sane possono essere utilizzati come cani da riproduzione.

(I Documenti di Regolamento)

Metodi di Misurazione

 

1 - Metodi e Regole di Misurazione

Gli strumenti di misurazione:
  • Occorre utilizzare il metro per misurare l’altezza al garrese.
  • Occorre utilizzare il metro per misurare larghezza del petto; prima di misurare bisogna riesaminare gli strumenti con il metro di acciaio

Posizioni:
Durante la misurazione il cane deve stare in piedi sulla terra, le gambe davanti e le gambe dietro devono stare alla stessa altezza, la testa deve essere tesa in avanti naturalmente.

La parte precisa per misurare:

  • L’altezza del corpo

    L’altezza dal punto più alto dell’osso della schiena (garrese) fino a terra.

  • La lunghezza del corpo

    La lunghezza orizzontale dal gomito fino la coda

  • La misura del petto

    La circonferenza del petto e la distanza orizzontale tra i due punti posteriori dei gomiti

  • La misurare della circonferenza

    La circonferenza orizzontale del punto 1/3 del braccio d’avanti sinistro.