Centro per lo studio e la selezione del
Molosso del Tibet originale

tibetan mastiff thyroid

Posizione della ghiandola della Tiroide

Problemi connessi alla tiroide.

di Manfredi Picca

Testo ed immagini depositati e protetti dalla legge italiana ed internazionale sul diritto d'autore. La traduzione, l'adattamento, l'elaborazione, la riproduzione con qualsiasi mezzo - totali o parziali - dei seguenti testo ed immagini sono espressamente vietati in tutti i paesi. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge.

Il Mastino Tibetano è una razza con valori tiroidei tendenzialmente più bassi rispetto alla media di altre razze canine. Questo suo ipotiroidismo asintomatico, con un conseguente lieve rallentamento del metabolismo, è assolutamente funzionale in Tibet dove le risorse di cibo (soprattutto cibo proteico) erano molto scarse e non causa alcun tipo di problema al cane (eccetto un minor appetito rispetto alla sua mole).

Tuttavia in alcune linee di sangue occidentali, e in particolare le Olandesi della fondazione, sono emersi esemplari con con una grave insufficienza tiroidea che si sono propagati ed aggravati con la diffusione di soggetti strettamente consanguinei in diversi paesi occidentali a partire dagli albori del moderno allevamento europeo ed americano. L'incidenza di questa patologia ha portato alcuni club di razza nazionali a rendere obbligatorio, nel rispettivo codice etico sottoscritto dai soci allevatori, il controllo della tiroide per i riproduttori selezionati (Francia, Belgio, Olanda. USA etc).

L'ipotiroidismo si manifesta normalmente in età adulta e i sintomi associati sono variabili da un individuo all'altro: normalmente i più comuni sono letargia, stanchezza, un ingiustificato aumento di peso, minore tolleranza al freddo, perdita della lucentezza del pelo.

La diagnosi di ipotiroidismo si ottiene misurando il livello di ormone tiroideo (T4 totale) e di ormone tireotropo (TSH) nel sangue del Mastino Tibetano. Per la eventuale terapia occorre rivolgersi ad un esperto veterinario. Se giustamente trattato e controllato, l'ipotiroidismo non creerà particolari problemi allo svolgimento della normale vita del Mastino.

Ad oggi nessun esemplare del centro Amdo Khyi ha avuto problemi connessi alla tiroide e, per quanto assolutamente parziale, questo può essere comunque un esempio statistico di come questa patologia non sia diffusa nei territori nativi dai quali provengono i nostri Mastini, ma piuttosto è esclusiva di precise linee di sangue della fondazione in occidente.