Centro per lo studio e la selezione del
Molosso del Tibet originale

Osteocondrite dissecante della spalla

di Manfredi Picca

Testo ed immagini depositati e protetti dalla legge italiana ed internazionale sul diritto d'autore. La traduzione, l'adattamento, l'elaborazione, la riproduzione con qualsiasi mezzo - totali o parziali - dei seguenti testo ed immagini sono espressamente vietati in tutti i paesi. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge.

L'Osteocondrite Dissecante della Spalla, anche conosciuta con la sigla OCD (acronimo del termine inglese Osteochondritis Dissecans of the shoulder), è la principale anomalia che può riguardare l'articolazione della spalla (o articolazione scapolo-omerale) del cane in crescita. Venne descritta la prima volta nel 1956 dal dott. Uber Brass, ma solo diversi anni più tardi si riuscirono a comprendere i processi che portano a questa malformazione. 

Nel cucciolo la cartilagine articolare è responsabile della crescita ossea: tramite infatti il processo di osteogenesi (ossificazione) la cartilagine profonda si trasforma continuamente in osso, mentre quella superficiale continua a rivestire la superficie articolare. L'osteocondrite è un disturbo dell'equilibrio tra la crescita della cartilagine articolare e il processo di ossificazione. Questa incongruenza porta ad un eccessivo ispessimento della cartilagine che, in questo modo, perde elasticità e quindi anche resistenza. La cartilagine indebolita è comunque costretta a sopportare forze meccaniche dovute all'attività (e spesso iperattività) del cucciolo che sollecitandola continuamente può provocare il suo parziale distacco dalla superficie dell'osso. La cartilagine distaccata tende a creparsi e le crepe a rilasciare sostanze di degradazione che hanno un effetto pro infiammatorio.

tibetan mastiff shoulder

RX della spalla

L'Osteocondrite Dissecate è la fase successiva di questo processo degenerativo, quando frammenti di cartilagine si sollevano producendo un'infiammazione che inevitabilmente si trasforma in dolore e quindi in zoppia.

Definita spesso la Malattia dei Grandi Cani, in effetti questa malformazione riguarda principalmente i cuccioli di razze pesanti, che quindi maggiormente sollecitano la delicata articolazione della spalla in crescita con il peso della massa corporea. Secondo recenti statistiche sono più colpiti i maschi delle femmine e nella maggior parte dei casi la lesione è bilaterale, ossia riguarda entrambe le spalle (anche se la zoppia è monolaterale e spesso il cane inverte il peso da una spalla all'altra).

Le principali cause dell'OCD risultano essere:

 

  • Fattori nutrizionali: la sovra alimentazione è un causa possibile; l'eccesso di calcio è dimostrato: troppo calcio aumenta i livelli di calcitonina (ormone adibito all'abbassamento della concentrazione di calcio nel sangue) ritardando la mineralizzazione e l'ossificazione della cartilagine.
  • Fattori traumatici: ripetute sollecitazioni meccaniche possono portare a un ispessimento eccessivo della cartilagine nonché alla loro frattura incompleta incidendo sullo svilupparsi dell'OCD e sulla gravità delle sue lesioni. E' quindi importate che il cucciolo venga mantenuto in un regime di normale attività fisica, evitando in particolare i salti.
  • Malattie metaboliche: le alterazioni della struttura cartilaginea in conseguenza di malattie metaboliche locali sono una teoria plausibile per l'eziologia dell'OCD.
  • Ereditarietà: non è dimostrata ma l'alta incidenza di OCD in alcune razze e linee di sangue, suggerisce la genetica come una fattore possibile per questa condizione.